Rassegna Stampa ed Eventi

venerdì 11 settembre 2020

Campioni omaggio di farmaci soggetti a prescrizione medica ai farmacisti: il no della Corte di Giustizia dell’Unione Europea

Con la sentenza C-786/18 dell’11 giugno 2020 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito il divieto, per le aziende farmaceutiche, di distribuire ai farmacisti campioni omaggio di farmaci soggetti a prescrizione medica.
Leggi l’Articolo
mercoledì 9 settembre 2020

COVID-19 E DIRITTO - Brevi riflessioni sulle novità introdotte dal Decreto “Agosto” in tema di sostegno al lavoro

Con il Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020, pubblicato in pari data sulla Gazzetta Ufficiale, il Governo ha emanato le nuove misure disposte per fronteggiare le ricadute, sul piano del lavoro e dell'economia, causate dall'emergenza epidemiologica da COVID-19.
Leggi l’Articolo
giovedì 16 luglio 2020

SMART WORKER SOTTO CONTROLLO - RISCHI E ISTRUZIONI PER L'USO

Interessante articolo sullo smartworking e i limiti del potere di controllo da parte del datore di lavoro a firma dell’Avv. Francesca Ferrario, pubblicato sull’ultimo numero di “AboutPharma and Medical Devices” (n. 180 - Luglio/Agosto 2020).
Leggi l’Articolo
Dott.ssa Michela D'Ezio - lunedì 10 febbraio 2020

Marketing indesiderato: maxi sanzione a TIM dal Garante per la privacy Provvedimento del Garante per la protezione dei dati del 15 gennaio 2020

Dopo la maxi sanzione irrogata ad Eni alcune settimane fa, la scure del Garante per la privacy si è abbattuta sulla società TIM S.p.a. che si è vista comminare una sanzione da quasi 30 milioni di euro per aver effettuato chiamate promozionali indesiderate a milioni di utenti.
Leggi l’Articolo
venerdì 24 gennaio 2020

Contratti e promozioni non richiesti: maxi sanzione del Garante della Privacy a ENI. (Provv. del Garante della Privacy nr. 231 e 232 del 2019)

Con due distinti provvedimenti il Garante per la protezione dei dati personali ha sanzionato ENI con una maxi multa pari a 11 milioni e 500 mila euro, per aver inviato materiale promozionale indesiderato e attivato contratti con utenti del tutto inconsapevoli.
Leggi l’Articolo
martedì 31 dicembre 2019

Leasing: i più recenti orientamenti della giurisprudenza

Nel 2019 abbiamo assistito all'evoluzione della disciplina della locazione finanziaria, grazie al fondamentale apporto della giurisprudenza di merito e di legittimità. Abbiamo, ad esempio, preso atto delle prime (e tanto attese) pronunce sulla corretta interpretazione e applicazione dell'art. 1 della Legge 124/2017 (Legge sulla Concorrenza) che ha tipizzato il contratto di leasing nel nostro ordinamento. Ma non solo.
Leggi l’Articolo
giovedì 12 dicembre 2019

Leasing: Primi orientamenti giurisprudenziali sull’applicazione della Legge 124/2017 (Trib. Bergamo Sez. IV Sent., 12/09/2019)

In materia di leasing, nella giurisprudenza di merito e di legittimità si stanno finalmente delineando i primi netti orientamenti sull’applicazione della L. 124/2017, non solo per i contratti sorti successivamente al settembre 2017, ma anche per tutti quelli che in tale data non avevano ancora esaurito i loro effetti negoziali.
Leggi l’Articolo
Dott. Gabriele Rigo - venerdì 29 novembre 2019

Factoring e Concordato Preventivo: profili e condizioni di operatività dello scioglimento del contratto - Trib. Benevento, Sez. Fall., 11 ottobre 2019

Il Tribunale di Benevento è stato chiamato a pronunciarsi sull’annoso tema delle condizioni legittimanti lo scioglimento dei contratti pendenti in sede di concordato preventivo, con particolare riferimento ai contratti di cessione in massa di crediti di impresa.
Leggi l’Articolo
martedì 5 novembre 2019

Lecite le telecamere nascoste sul luogo di lavoro, solo come extrema ratio. (Grande Camera della Corte di Strasburgo, Sentenza del 17 ottobre 2019)

La sentenza 17 ottobre 2019 della Grande Camera della Corte di Strasburgo ha stabilito che un datore di lavoro può installare delle telecamere nascoste per la videosorveglianza senza avvertire i propri dipendenti, qualora abbia il fondato sospetto che questi lo stiano derubando e che i loro atti illeciti causino un danno all’azienda.
Leggi l’Articolo
giovedì 31 ottobre 2019

Offese sui social network: per la Procura di Roma non è diffamazione

Il P.M. della Procura di Roma ha deciso di archiviare la querela di una nota coppia dello spettacolo, sostenendo che seppur i termini scurrili e denigratori utilizzati dal querelato possano in astratto integrare il reato di diffamazione, nel contesto in cui vengono utilizzati (i social) devono considerarsi privi di offensività.
Leggi l’Articolo

1 2 3 4 5 6 ...